Emergenza Coronavirus: tentiamo di fare chiarezza

0
15
Emergenza Coronavirus

DELTA2 Oleodinamica rimane attiva e produttiva per le attività legate alla filiera della plastica e della gomma, filiera ritenuta da decreto irrinunciabile, e tutti gli impiegati sono operativi in modalità agile.

Ma cerchiamo di capire nel dettaglio quali sono le misure che il Presidente del Consiglio ha messo in campo per aiutare e tutelare le imprese italiane.

Durante il Consiglio dei Ministri di lunedì 6 aprile il Presidente Conte ha dichiarato che verrà fornita liquidità immediata che ammonta a 400 miliardi di euro alle imprese italiane: 200 per l’interno e 200 per l’export. 

Si tratta di prestiti garantiti dallo Stato fino al 90%. «Lo Stato offrirà una garanzia perché i prestiti avvengano in modo celere, spedito – ha spiegato il premier –. Potenzieremo il fondo centrale di garanzia per le pmi e aggiungiamo il finanziamento dello Stato attraverso Sace, che resta nel perimetro di Cassa depositi e prestiti, per le piccole e medie e grandi aziende». 

Sarà anche potenziato lo strumento del golden power per controllare operazioni societarie e scalate potenzialmente ostili non solo nella difesa ma anche nel settore finanziario, assicurativo, dell’energia, dei trasporti, dell’acqua, della salute, della sicurezza alimentare e della cybergsicurezza.

Il sistema economico italiano è basato da tante piccole imprese, autonomi e professionisti: entità che sono state supportate grazie al Fondo centrale di garanzia che fornisce la possibilità di un prestito fino a 5 milioni di euro con la garanzia al 90% dello Stato.

Il Ministro ha anche spiegato che c’è un bisogno immediato anche di liquidità per i più piccoli, infatti fino a 25mila euro di prestito la garanzia dello Stato sarà al 100% con una procedura priva di vincoli e valutazioni andamentali. Si stanno valutando affidamenti fino a 800mila euro con una garanzia statale al 90% che arriva al 100% con i Confidi. 

Si spera che con questi provvedimenti di agevolare la ripresa di ogni tipo di imprenditore sia il più possibile veloce e stabile.

Previous articleInnovazione e sostenibilità: i progressi dell’industria della gomma e della plastica
Next articleDELTA2 Oleodinamica non si ferma, ma nel rispetto della salute di tutti!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here