Un nuovo centro informazioni sulla climatologia e le energie rinnovabili, che raccoglie notizie fornite da fonti autorevoli insieme a buone pratiche per ridurre l’impronta ambientale: questo uno dei recentissimi risultati di Facebook, che ha subito potuto concretizzarsi in USA, GB, Francia e Germania in vista della settimana del clima (21-27 settembre).

Il centro sul clima fornirà materiale informativo da fonti attendibili come il Gruppo intergovernativo delle Nazioni Unite sul cambiamento climatico e il programma ambiente dell’Onu, l’organizzazione meteorologica mondiale, l’agenzia Usa per la meteorologia e il servizio meteorologico del Regno Unito. 

Mark Zuckerberg in un post ha dichiarato che Facebook sta facendo il possibile per far in modo che il mondo riesca a rispettare l’accordo di Parigi, che prevede che le emissioni globali nette debbano essere zero entro il 2050, tentando di rendere le operazioni globali di Facebook, per tutta la filiera, a emissioni zero entro il 2030. E già dal 2017 il suo consumo complessivo di elettricità è al 100% di energia rinnovabile.

La svolta green di Facebook è l’ultimo di tanti dei passi avanti in ambito ecologico da parte di diversi big tech usa: Apple e Google si sono impegnati infatti a utilizzare energia “carbon-free”. DELTA2 Oleodinamica è costantemente aggiornata sulle tematiche relative alle news sulle risorse energetiche, essendo una realtà attiva anche in questo campo.

30 anni di attività nel settore dell’impiantistica oleodinamica rendono DELTA2 Oleodinamica un partner affidabile per qualsiasi tipo di cliente e la rendono in grado di offrire soluzione per ogni esigenza. Clicca qui o compila il form qui sotto per richiedere più informazioni.

Hai bisogno di una consulenza per la tua centralina oleodinamica?

DELTA2 Oleodinamica ha la risposta per qualsiasi tua esigenza! Non esitare a contattare i nostri tecnici!










     Leggi la nostra Privacy and Cookies Policy e accetta le condizioni di utilizzo e trattamento dei tuoi dati. Tratteremo sempre le informazioni da te inserite con rispetto.



    Previous articleLa sfida del packaging ecologico in azienda
    Next articleArrivano aiuti per la filiera del legno

    LEAVE A REPLY

    Please enter your comment!
    Please enter your name here