Dallo scorso febbraio ad agosto l’export di prodotti alimentari e bevande è ammontato a 1.12 miliardi di euro, con una crescita dell’80%, rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

L’export di prodotti alimentari e bevande, in questo periodo, si è attestato sui 1,12 miliardi di euro, aumentando anche del 18% le esportazioni di prodotti rispetto allo scorso anno. Aumentano del 18% anche le esportazioni di prodotti agricoli.

I dati hanno dimostrato come gli accordi commerciali bilaterali della UE siano fondamentali per il sistema agroalimentare italiano, tenendo anche conto della stagnazione dei consumi interni.

L’accordo UE- Giappone prevede una progressiva eliminazione delle tariffe doganali sul 97% dei prodotto europei destinati al mercato nipponico.

Secondo le stime della Commissione Europea, nel momento in cui verranno eliminati anche i dazi per vini e spumanti, l’export agroalimentare dell’Unione potrebbe aumentare di 36 miliardi.

Il Giappone si è già impegnato a riconoscere e tutelare 219 prodotti agroalimentari della UE, tra cui vini a indicazione geografica protetta (Igp). L’accordo Ue-Giappone prevede anche la semplificazione delle procedure per l’importazione e lo sdoganamento dei prodotti in arrivo dagli Stati membri dell’Unione.

Nell’ottica del Made in Italy di alta qualità, ad ogni produttore di cibi e bevande nazionali servono i migliori macchinari che preservino la qualità dei prodotti. DELTA 2 Oleodinamica, con la cura per il dettaglio tipica di una produzione interamente italiana, garantisce il massimo della qualità dei componenti per i macchinari destinati al food.

→ entra in contatto con noi per una soluzione su misura! Clicca qui!

 

Previous articlePackaging sostenibile: i passaggi per uniformarsi alle richieste del mercato e del consumatore
Next articleLa previsione dei nuovi posti di lavoro nelle imprese italiane grazie al green e alla robotica

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here