Secondo il report elaborato da Ismea, Istituto di servizi per il mercato agricolo alimentare, il settore Food and Beverage si conferma tra i meno colpiti dagli effetti della pandemia.

Nella settimana dal 9 al 14 marzo, la spesa per prodotti confezionati nella distribuzione organizzata ha toccato un nuovo picco di 1354 milioni di euro.

Tra il 17 e il 15 marzo le vendite sono ulteriormente cresciute del 17 per cento rispetto alle 4 settimane precedenti (congiunturale)  e del 19 per cento rispetto allo stesso periodo del 2019 (tendenziale).

La maggior parte della spesa continua a essere effettuata nei supermercati (43 per cento) mentre la spesa alimentare online registra incrementi settimanali tra il 57 per cento e il 95 per cento.

Sembra che il settore Food and Grocery sia quello che ha beneficiato di più del boom di vendite online. Partendo da una penetrazione di solo 1,1 per cento a fine 2019, ha visto in poche settimane la domanda moltiplicarsi in misura rilevante, registrando una forte preferenza da un lato per i prodotti che conferiscono una percezione di sicurezza, come cibi in scatola a lunga durata, dall’altro alto a quelli che contribuiscono all’idea di “fare qualcosa insieme”, in famiglia.

Molto bene anche il food delivery che sta conquistando anche nuovi spazi, infatti il 90 per cento degli italiani lo ritiene ormai un servizio indispensabile.

Si nota un nuovo trend per cui gli italiani sono tornati notevolmente a fare acquisti in piccoli negozi di quartiere prediligendo prodotti di prima necessità, prodotti da forno e cibi ricreazionali.

Nelle settimane del lock down, la vendita di multiprodotto conservabili ha subito un’impennata di vendite.

DELTA2 Oleodinamica è un’azienda che progetta, produce e fornisce al cliente finale centraline oleodinamiche ed è attiva in moltissimi settori applicativi tra cui quello del food and beverage.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here