Il mercato green dell’edilizia è in netta crescita: a livello mondiale si prevede infatti un raggiungimento a valore di 187,4 miliardi di dollari entro il 2027 con un tasso di aumento annuale del 8,6%.

Secondo le previsioni del World Green Building Council, le infrastrutture e gli edifici punteranno a dimezzare del 40% le emissioni di carbonio entro il 2030, e del 100% entro il 2050. 

L’importanza di puntare sul green non ha solo effetti benefici sull’ambiente, ma anche sulla qualità della vita: ad esempio, una ricerca del National Center for Biotechnology Information pubblicata su CNBC ha evidenziato come gli edifici sostenibili contribuiscano alla diminuzione dei livelli di cortisolo dei dipendenti che vi lavorano.

E ancora, secondo un’indagine di Harvard Business Review pubblicata su New Indian Express, lavorare all’interno di edifici green aumenta del 40% la produttività.

Ma quali sono i trend per i prossimi anni nell’ambito dell’edilizia sostenibile?

  • Utilizzo di additivi per ridurre le emissioni di CO2
  • Case prefabbricate dotate di certificazioni green: sono più sicure a livello sismico, favoriscono la riduzione del consumo energetico e sono meno impattanti sull’ambiente.
  • Gli “smart buildings” rappresenteranno uno dei principali trend dell’edilizia nel futuro post emergenza.
  • Attenzione alla qualità della vita: gli edifici green garantiscono un miglior comfort abitativo e un notevole risparmio energetico, aumentando la produttività e diminuendo lo stress.
  • “Net-Zero Emissions”: la riduzione delle emissioni incorporate di carbonio entro il 2050 rappresenta uno degli aspetti principali dello scenario post emergenza.
  • Utilizzo della tecnologia 5G: impianti di connessione ultraveloce che rappresenteranno il nuovo standard in ambito edilizio, favorendo la costruzione di edifici intelligenti.
  • Grande utilizzo dei pannelli solari.
  • Circular economy: la circolarità favorisce nuove opportunità commerciali e garantisce un sistema di raccolta differenziata totale.

DELTA2 Oleodinamica, leader da oltre 30 anni nel settore della progettazione di centraline oleodinamiche e nell’ambito del fluid power, è attiva anche nel campo dell’edilizia, con un team di tecnici e di consulenti altamente specializzati pronti a fornire informazioni e progetti completamente custom made. Contattaci per scoprire di più!

Previous articleEconomia circolare e settore tessile
Next articleL’ABC dell’oleodinamica: i punti di forza di DELTA2 Oleodinamica nel supporto al cliente in fase di movimentazione e stoccaggio della centralina

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here