Un team di scienziati dell’Università Tecnologica Nanyang di Singapore (NTU) ha realizzato un tipo di carta fatta con materiale derivato dal polline.

Questa nuova carta può piegarsi e arricciarsi in risposta ai livelli di umidità dell’ambiente, questo fattore la rende utilizzabile in un ampio ventaglio di possibili applicazioni tra cui quelle relative ai cosiddetti “robot morbidi”, così come quelle dei sensori, dei muscoli artificiali o anche di generatori elettrici.

I ricercatori hanno ammorbidito e utilizzato i granuli di polline di girasole per formare un materiale gelatinoso. Quest’ultimo poi viene fuso in uno stampo e fatto asciugare. Se ne ottiene un materiale molto simile alla carta con uno strato più ruvido rispetto all’altro a causa di una differenza strutturale negli strati delle particelle di polline. Proprio questa differenza permette alla carta di piegarsi quando aumenta l’umidità.

Assorbendo vapore acqueo, infatti, le particelle di polline cominciano a gonfiarsi e ad espandersi e a, causa della differenza strutturale suddetta, lo stesso foglio di carta comincia anche a piegarsi.

Se hai bisogno di informazioni riguardo la tipologia di macchinari che Delta2 produce per questo settore applicativo, non esitare a scriverci!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here