Tante sono le sfide che l’Industria 4.0 ha proposto nel mondo delle nuove tecnologie, una tre le più importanti è quella di avere una produzione responsabile, interconnessa, intelligente e sostenibile.

Una delle possibilità che alcune aziende hanno è quella di pensare ad un’alternativa ecologica per il packaging dei propri prodotti o, per le aziende produttrici in questo ambito, pensare a convertire alcune linee di produzione in packaging sostenibile.

La trasformazione di un’impresa in azienda sostenibile è una scelta a medio-lungo termine che si concretizza attraverso una strategia ben definita ed un percorso effettuato a piccoli passi. 

Il packaging eco rappresenta una strategia di successo per le imprese in fase di sviluppo sostenibile e si realizza modificando l’intero processo di produzione e utilizzando materiali riciclabili e meno inquinanti.

Ecologico non vuol dire poco performante

L’efficienza del packaging eco può essere misurato attraverso 5 diversi livelli che riguardano:

  • l’approvvigionamento delle materie prime 
  • la protezione del prodotto durante il trasporto 
  • le modalità e la funzionalità logistica
  • l’immagine e il posizionamento sullo scaffale 
  • il riciclo o il riutilizzo al termine del ciclo di vita del prodotto

Quali sono i benefici del packaging ecologico

Tanti sono i benefici dell’utilizzo del packaging ecologico: permette una riduzione del 30% delle emissioni di CO2 e le imprese italiane sostenibili che introducono nel processo possono ottenere incentivi messi a disposizione dallo Stato e accedere a bandi riservati ad aziende che scelgono politiche di sostenibilità e rispetto per l’ambiente.

Quali sono i materiali più utilizzati per l’imballaggio ecologico: 

  • carta o cartone riciclato 
  • bambù
  • bioplastiche
  • carta seminabile 
  • legno 
  • buste riutilizzabile
  • alluminio
  • acciaio
  • materiale solubile in acqua.

DELTA2 Oleodinamica è attiva da oltre 30 anni nel campo dell’impiantistica oleodinamica e per il settore del packaging offre un’ampia gamma di prodotti. DELTA2 Oleodinamica pone un’attenzione particolare anche alle tematiche relative all’economia circolare e alla sostenibilità delle operazioni di produzione.

Previous articleLa green building delinea il futuro degli edifici commerciali
Next articleEnergie rinnovabili: Facebook vuole abbattere le sue emissioni entro il 2030

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here