Nell’ultimo appuntamento della rubrica l’ABC dell’oleodinamica, per rileggerlo clicca qui, si è presa in esame la potenza delle centraline per capire, sulla base di questa caratteristica, quale centralina sia la più idonea da installare nel proprio impianto.

Il corretto dimensionamento della centralina in termini di potenza riveste infatti grande importanza, come è importante anche chiarire fin dal principio l’uso che si intende fare della centralina idraulica.

La scelta di una centralina oleodinamica dipenderà infatti anche dall’uso, continuo o intermittente, che intendete farne: utilizzare una centralina ad un regime superiore al fattore di marcia indicato dal costruttore può causare il surriscaldamento della centralina stessa nonchè l’evaporazione del fluido idraulico e che ciò può a sua volta danneggiare il motore. Per quanto riguarda il fattore di marcia, la norma DIN/VDE 053 prevede diverse modalità di funzionamento: 

  • Servizio S1: funzionamento continuo 
  • Servizio S2: funzionamento di breve durata che genera poco o nessun calore (tempo di funzionamento variabile in funzione del carico)
  • Servizio S3: funzionamento intermittente che permette di controllare la produzione di calore (tempo di funzionamento in percentuale su un ciclo di 10 minuti).

In seguito, a seconda delle fonti di energia a disposizione, si dovrà scegliere tra motore elettrico, a combustione interna e pneumatico.

Infine occorre valutare la possibilità che la vostra centralina debba funzionare in condizioni particolari, caso in cui è consigliato acquistare un modello dotato di opzioni specifiche. (fonte directindustry.com)

DELTA2 Oleodinamica mette a disposizione un team di tecnici pronti a fornirti supporto in caso ci siano dei dubbi sulla tipologia di centralina da installare presso la tua linea produttiva. Non esitare a contattarci cliccando qui o compilando il modulo sottostante.

Hai bisogno di una consulenza per la tua centralina oleodinamica?

DELTA2 Oleodinamica ha la risposta per qualsiasi tua esigenza! Non esitare a contattare i nostri tecnici!










     Leggi la nostra Privacy and Cookies Policy e accetta le condizioni di utilizzo e trattamento dei tuoi dati. Tratteremo sempre le informazioni da te inserite con rispetto.



    Previous articleLa plastica ci rivela l’ennesima sorpresa: una fibra multi uso derivata dai suoi scarti
    Next articleRivoluzione Automotive: le auto elettriche si ricaricano in 15 secondi

    LEAVE A REPLY

    Please enter your comment!
    Please enter your name here