Nel quadro legislativo europeo, quando si parla di sistemi oleodinamici si pensa immediatamente alla PED – Pressure Equipment Directive 2014/68/EU, che è in effetti è il più alto atto di legislazione comunitaria che riguardi attrezzature e insiemi di pressione.

Nell’ambito dei sistemi oleodinamici, la PED ne regola la costruzione e l’immissione nel mercato europeo, ma non il loro successivo esercizio. Non esiste, ad oggi, una legislazione comunitaria a tale proposito e quindi valgono le leggi e i regolamenti locali, che sono necessariamente diversi da Paese a Paese.

Un sistema oleodinamico è di per sè un’attrezzatura di produzione, di norma parte di una macchina o di un impianto, e, Italia, come tale, è soggetto al “Testo unico sulla sicurezza” DLGS 9 aprile 2008, n.81, che, in particolare, pone al datore di lavoro gli obblighi previsti dall’art.71. Questo ha lo scopo di garantire l’esercizio in sicurezza dell’attrezzatura a pressione o dell’insieme, ovvero assicurarne la corretta installazione e il controllo periodico. 

In altre parole il datore di lavoro ha l’obbligo di: 

  • classificare tutte le attrezzature e gli insiemi a pressione;
  • individuare il regime di verifiche;
  • effettuare le “messa in servizio”;
  • sottoporre le attrezzature di lavoro ai controlli indicati nel libretto d’uso e manutenzione;
  • sottoporre le attrezzature alle “ verifiche periodiche”.

Non tutte le attrezzature in pressione e gli insiemi devono essere verificati, ci sono una serie di esclusioni, molto chiaramente descritto dal DM 329/04, per le quali il decreto stesso non si applica. In questi casi occorre semplicemente adempiere al rispetto dei requisiti generali di sicurezza del lavoro e dell’osservanza delle indicazioni di uso e manutenzione date dal costruttore.

Le azioni previste nelle verifiche periodiche sono effettuate, in linea di principio, tramite l’INAIL, Settore Ricerca, Certificazioni e Verifica (ex ISPESL) o l’AUSL competente per territorio; sono stati introdotti anche le figure di Soggetti Abilitanti, ovvero organismi privati in possesso di specifici requisiti di legge che ai fini delle verifiche periodiche agiscano in sostituzione degli enti statali.

DELTA2 Oleodinamica, azienda con oltre 30 anni di esperienza nel Fluid Power, è attiva nell’ambito dell’impiantistica oleodinamica e partner di numerose aziende in diversi settori applicativi. Scopri di più sulla sua realtà DELTA2 Oleodinamica, cliccando qui!

 

Previous articleDELTA2 Oleodinamica è distributore ufficiale del marchio DUPLOMATIC MOTION SOLUTIONS
Next articleL’ABC dell’oleodinamica: i tipi di filtri di un impianto oleodinamico, facciamo chiarezza!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here