La produzione totale nel settore dell’edilizia è cresciuta del 3,1% nel 2018, anche se le previsioni fino al 2021 mostrano uno sviluppo economico abbastanza lento, nel contesto attuale di indebolimento dell’espansione economica.

Nel settore edile, le nuove costruzioni continuano ad essere la forza trainante del ciclo espansivo (+4,3% nel 2018, con un aumento complessivo cumulato del 17,5% rispetto al 2014), con una nuova ingegneria civile che si avvicina a una crescita annuale del 6%.

Nel 2017, anno ottimo per lo sviluppo del settore dell’edilizia nella zona dell’Euroconstruct, si è potuto osservare l’aumento annuale più forte degli ultimi 20 anni (+4,2%).

La produzione totale di costruzioni nell’ambito dell’edilizia nel 2018 ha raggiunto un volume pari a 1.610 miliardi di euro nella regione Euroconstruct, in cui sette paesi hanno già superato i livelli pre-crisi, altri sei hanno avuto nel 2018 la stessa capacità di mercato del 2007.

Le previsioni per il mercato delle costruzioni nell’ambito dell’edilizia dovrebbero aumentare di meno del 2% nel corso del 2019 e meno di 1,5 punti percentuali nel prossimo biennio; alcuni rischi di ribasso possono essere gli elementi di preoccupazione e incertezza per uno scenario complessivo caratterizzato da fattori culturali, come la pressione demografica, la saturazione del mercato.

Indubbiamente le infrastrutture guideranno il mercato principale del prossimo triennio, si prevede che sosterranno il mercato europeo delle costruzioni con una crescita annua superiore al 3% e dell’edilizia con una crescita dell’1%.

DELTA2 Oleodinamica, leader da oltre 30 anni nel settore della progettazione di centraline oleodinamiche e nell’ambito del fluid power, è attiva anche nel campo dell’edilizia, con un team di tecnici e di consulenti altamente specializzati pronti a fornire informazioni e progetti completamente custom made. Contattaci per scoprire di più!

Previous articleNuove prospettive per la gomma naturale
Next articleNuova start up rivoluziona le traverse ferroviarie con la gomma

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here